[FiscoOggi newsletter] Sommario del 4 dicembre 2018

Sommario del 4 dicembre 2018

Il condominio non è un’abitazione,
si illumina solo con Iva ordinaria

Normativa e prassi
L’aliquota agevolata è prevista nelle uniche ipotesi di impiego dell’energia nelle case o in analoghe strutture a carattere collettivo caratterizzate dal requisito della “residenzialità”

Alla fornitura di energia elettrica per il funzionamento delle parti comuni dei condomini va applicata l’aliquota Iva ordinaria e non quella agevolata del 10%; questo perché le stesse parti non possono essere destinate ad abitazione e quindi non è soddisfatto il requisito dell’uso domestico richiesto dalla norma (consulenza giuridica n. 3/2018).

Errore materiale in successione
correggibile anche oltre l’anno

Normativa e prassi
In tal caso, bisogna presentare una dichiarazione rettificativa e versare, per le formalità di trascrizione, le imposte ipocatastali, la tassa ipotecaria, l’imposta di bollo e i tributi speciali

Si può rettificare un errore materiale nella dichiarazione di successione che non incide sulla determinazione della base imponibile anche oltre il termine previsto per la presentazione della dichiarazione. In tale ipotesi, sono dovute le imposte ipocatastali, la tassa ipotecaria, l’imposta di bollo e i tributi speciali (risposta 92/2018).

Con Iva le luci votive al cimitero
anche se ad accenderle è il Comune

Normativa e prassi
In tal caso, l’ente non agisce per svolgere un compito istituzionale: sia per la disciplina interna che comunitaria, deve versare l’imposta, alla stregua di un qualsiasi concessionario

Il servizio di illuminazione elettrica con lampade votive, anche se gestito direttamente dai Comuni, rappresenta attività commerciale e, di conseguenza, l’ente locale, per tale prestazione, è considerato soggetto passivo ai fini Iva e deve adempiere gli obblighi previsti per le operazioni svolte in esercizio d’impresa (consulenza giuridica n. 4/2018).

Scissione parziale asimmetrica:
quando non è abuso del diritto

Normativa e prassi
L’operazione esaminata riguarda una società semplice attiva nel settore immobiliare ed è finalizzata alla creazione di due compagini di proprietà di due diversi nuclei familiari

Non configura abuso del diritto una scissione parziale non proporzionale di una società semplice a favore di un’altra società semplice che determina il trasferimento di beni dalla scissa alla beneficiaria, se l’operazione è una fisiologica scelta organizzativa finalizzata a garantire una migliore gestione del patrimonio sociale (risposta 91/2018).

La dinamicità del commercialista
fa sì che sia concorrente nel reato

Giurisprudenza
Questo tipo di responsabilità presuppone che ciascun partecipante arrechi un contributo personale alla realizzazione della fattispecie delittuosa, materiale o anche psicologico

Il commercialista risponde a titolo di concorso nel reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, se ha avallato lo scudo fiscale del contribuente, interessandosi della procedura e assumendo il ruolo di trustee nella complessa operazione posta in essere per ottenere un risparmio d’imposta (Cassazione, 51837/2018).

Dal mondo

Usa, da 420mila “Paperoni”
340 miliardi di dollari al fisco

I contribuenti facoltosi sono lo 0.4% del totale, ma guadagnano 1,3 trilioni di miliardi l’anno

paperone
Negli States, le imposte sul reddito delle persone fisiche sono la principale fonte di entrate del governo federale. Nel 2018, il gettito totale è stimato in circa 1,7 trilioni di dollari, ovvero, la metà di tutte le entrate federali.

La posta

Installazione di finestre con infissi

Per l’acquisto di finestre con infissi effettuato nel 2018 a quanto ammonta il bonus risparmio energetico?

Altre rubriche

Rassegna stampa
Gazzetta Ufficiale
In Parlamento

I media

Servizi ai contribuenti

Presentazione e date del progetto “Entrate in Internet”
Telestense Ferrara- 25.11.2018

La redazione di www.fiscooggi.it
via Cristoforo Colombo, 426 c/d – 00145 ROMA – Tel. +39 0650545100 – Fax +39 0650769796

Email: redazione@fiscooggi.it

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono riservate e confidenziali e ne vietata la diffusione in qualunque modo eseguita. Qualora Lei non fosse la persona a cui il presente messaggio destinato, La invitiamo gentilmente ad eliminarlo dopo averne dato tempestiva comunicazione al mittente e a non utilizzare in alcun caso il suo contenuto.
Qualsivoglia utilizzo non autorizzato di questo messaggio e dei suoi eventuali allegati espone il responsabile alle relative conseguenze civili e penali.

Cancellati dalla newsletter

[FiscoOggi newsletter] Sommario del 4 dicembre 2018 ultima modifica: 2018-12-05T00:01:15+00:00 da Fisco Oggi

Hai ricevuto anche tu questa Newsletter? Cosa ne pensi?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.