[FiscoOggi newsletter] Sommario del 30 novembre 2018

Sommario del 30 novembre 2018

Rottamazione bis: ultima chiamata
per il pagamento delle rate scadute

Attualità
Versando entro il 7 dicembre le quote di luglio, settembre e ottobre, non si perdono i benefici della definizione agevolata e si accede direttamente a quelli della nuova “edizione”

Chi ha aderito alla “rottamazione bis” e non è riuscito a pagare, in tutto o in parte, una o più rate può regolarizzare la propria situazione provvedendovi entro venerdì 7 dicembre. Il saldo degli importi dovuti consente l’automatico differimento dei versamenti relativi alle ulteriori somme “rottamate”, che saranno ripartite in cinque anni.

Ias/Ifrs, dal bilancio a Redditi:
gli strumenti finanziari – 1

Analisi e commenti
Per la loro corretta contabilizzazione, è necessario preliminarmente classificarli nella categoria di quelli rappresentativi di capitale ovvero nella categoria delle passività

Il principio contabile Ias 32 disciplina il trattamento degli strumenti finanziari, dettando i criteri per classificarli tra le passività o tra gli strumenti rappresentativi di capitale. La disciplina “guarda” al bilancio dell’emittente e va integrata con quella dei principi Ias 39 e Ifrs 9, che fissano i princìpi per la presentazione in bilancio di tali strumenti.

Società smascherata dal post-it
rinvenuto in una verifica a clienti

Giurisprudenza
L’inattendibilità della contabilità aziendale che legittima l’ufficio a procedere ad accertamento induttivo può fondarsi anche su documentazione extracontabile reperita presso terzi

La rettifica del reddito d’impresa è ammessa anche quando l’incompletezza della dichiarazione risulta dai verbali relativi a ispezioni eseguite nei confronti di altri contribuenti. Nel caso specifico, la verifica “rivelatrice” aveva riguardato un soggetto legato alla società accertata da rapporti di clientela (Cassazione, ordinanza 29546/2018).

I giudici tributari confermano:
anche l’usura è reddito imponibile

Giurisprudenza
La norma non tassa indiscriminatamente tutti gli incassi illeciti, ma solo quelli che possiedono caratteristiche atte a farli rientrare in una delle categorie previste dal Tuir

L’Amministrazione finanziaria può accertare maggiori redditi derivanti da proventi illeciti e, quindi, i guadagni di una attività usuraria possono essere tassati, in particolare rientrando nella categoria dei redditi di capitale. Questo, in sintesi, è quanto statuito dalla sentenza della Commissione tributaria provinciale di Pavia n. 219/03/18.

Dal mondo

Francia: le tasse in tempo reale.
Dal 2019 scatta la ritenuta alla fonte

I contribuenti d’oltralpe fino ad oggi hanno fatto i conti con il fisco a distanza di un anno

dichiarazione
In base alle nuove regole, i francesi verseranno le imposte nel corso dell’anno in cui il reddito viene prodotto. Una novità che farà la differenza anche rispetto alla semplice rateizzazione, che attualmente consente di pagare il dovuto in 10 mesi.

La posta

Dichiarazione di successione integrativa

Per integrare una dichiarazione di successione presentata in modalità cartacea, si può usare il nuovo modello telematico?

Avviso ai litiganti

Senza ricevuta ar, non è provata
la conoscibilità legale dell’atto

Solo l’avviso di ricevimento è documento idoneo a dimostrare che la consegna è avvenuta, in una certa data, nelle mani di persona idonea

Altre rubriche

Rassegna stampa
Gazzetta Ufficiale
In Parlamento
La redazione di www.fiscooggi.it
via Cristoforo Colombo, 426 c/d – 00145 ROMA – Tel. +39 0650545100 – Fax +39 0650769796

Email: redazione@fiscooggi.it

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono riservate e confidenziali e ne vietata la diffusione in qualunque modo eseguita. Qualora Lei non fosse la persona a cui il presente messaggio destinato, La invitiamo gentilmente ad eliminarlo dopo averne dato tempestiva comunicazione al mittente e a non utilizzare in alcun caso il suo contenuto.
Qualsivoglia utilizzo non autorizzato di questo messaggio e dei suoi eventuali allegati espone il responsabile alle relative conseguenze civili e penali.

Cancellati dalla newsletter

[FiscoOggi newsletter] Sommario del 30 novembre 2018 ultima modifica: 2018-11-30T23:41:22+00:00 da Fisco Oggi

Hai ricevuto anche tu questa Newsletter? Cosa ne pensi?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.