Evening Post, le storie di oggi

30 novembre 2018 

E quindi ci siamo: domani comincia dicembre, mancano 25 giorni a Natale, e da qui in poi sarà tutto un rapido susseguirsi di cene e acquisti e pacchi e feste e parenti e amici e insomma, che fate a Capodanno?
E poi sarà il 2019.
Come capita alla fine di novembre c’è un po’ di diffusa stanchezza, e come capita quando c’è un po’ di diffusa stanchezza, le insidie appaiono dove meno te le aspetti. Oggi per esempio, è successo con la coniugazione di “soddisfare, ma anche il sostantivo “pastore” ci ha messo in difficoltà:

Le notizie:
– Un treno della Corea del Sud sta viaggiando sulle ferrovie della Corea del Nord.
– L’Ucraina ha vietato l’ingresso nel paese ai maschi adulti russi.
– Vi ricordate la storia della chiesa protestante olandese che stava facendo durare una messa settimane, per proteggere una famiglia di migranti? Le settimane sono diventate cinque
– È morto Sandro Meyer.
– L’Italia non cresce più.

Salvini ha condiviso su Twitter la locandina di un comizio a Roma, ma forse l’avevano fatta un po’ di fretta, la locandina. Sempre su Salvini: Laura Boldrini gli ha ricordato che essendo ministro, ha «una responsabilità aggiuntiva» e che quello che fa online pesa un po’ di più di quello che possono fare tre ragazze minorenni. Vladimir Putin e Mohammed bin Salman si sono visti a Buenos Aires: amiconi.

Presentata senza commento.

(È una lunga storia, ma è partita da qui.)

Amazon sta facendo sul serio anche in pubblicità, e grazie ai dati sulle abitudini di acquisto dei suoi clienti può provare a intaccare il duopolio di quegli altri due. In Nuova Zelanda hanno trovato altri 80 cetacei spiaggiati, ne sono sopravvissuti pochissimi. Da oggi nel centro di Madrid possono circolare solo i veicoli a zero emissioni. Gli hotel Marriott hanno scoperto di essere vulnerabili.
Ve lo raccontavamo ieri: Starbucks ha deciso di bloccare l’accesso ai siti porno sulle reti wifi delle sue caffetterie. Ecco, il vicepresidente di YouPorn non l’ha presa bene e si è vendicato.
Vi ricordate Spelacchio? Stava solo recitando.

Stasera in tv ci sono Propaganda Live, Scherzi a parte e The Departed, per rivederlo la decima volta. Oppure potreste uscire e andare a vedere Bohemian Rhapsody, il nuovo film sui Queen. Non è un capolavoro, ma potrebbe piacervi, dice il severo desk cinema del Post. Domani farà freddo, ok, ma finché non ci si congelano le sopracciglia o i peli del naso non possiamo certo lamentarci. Passate un buon weekend, aspettiamo almeno lunedì per farci gli auguri di buon anno. Ciao.
 

Cose da leggere

È cominciato il G20 in Argentina: le cose da tenere d’occhio.

Il successo di Microsoft, di nuovo (questa settimana ha superato Apple in borsa).

Diciassette regali a meno
Evening Post, le storie di oggi ultima modifica: 2018-11-30T18:20:30+00:00 da il Post

Hai ricevuto anche tu questa Newsletter? Cosa ne pensi?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.