[FiscoOggi newsletter] Sommario del 12 novembre 2018

Sommario del 12 novembre 2018

Anche lo sport dilettantistico
può “fare pace” con il fisco

Attualità
Alle società e alle associazioni, iscritte nel Registro Coni, si applicano le regole previste per tutti gli altri contribuenti, con alcune specificità relative agli importi da pagare

Il decreto legge 119/2018 apre la “pace fiscale” anche agli enti sportivi dilettantistici, riconoscendogli la possibilità di presentare la dichiarazione integrativa speciale e di avvalersi della definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento e delle controversie tributarie pendenti con l’Agenzia delle entrate (articolo 7).

Operazione accertata fuori campo Iva:
occorre domanda per imposta versata

Normativa e prassi
Il rimborso del tributo è strettamente collegato alla restituzione al cliente dell’importo erroneamente addebitato e incassato a titolo di rivalsa, quindi incamerato dall’erario

Per rientrare dell’Iva prima addebitata in fattura e poi restituita al cessionario/committente che, a seguito di accertamento con adesione, l’ha riversata all’erario perché indebitamente detratta, il cedente/prestatore deve presentare la richiesta di rimborso all’ufficio competente entro due anni. Questa, in sintesi, la risposta all’interpello 66/2018.

Scissione parziale proporzionale:
via libera con divisione di attività

Normativa e prassi
Non configura abuso del diritto tributario un’operazione finalizzata alla ripartizione della struttura aziendale, supportata da valide ragioni di carattere organizzativo e gestionale

Una scissione parziale proporzionale preordinata, come nel caso concreto, esclusivamente alla suddivisione, tra quattro neo società beneficiarie, dell’attività immobiliare esercitata dalla società scissa, non rappresenta un’operazione abusiva. È la conclusione a cui è giunta l’Agenzia, dando riscontro a un’istanza di interpello (risposta 65/2018).

Osservatorio delle partite Iva:
on line i dati del terzo trimestre

Dati e statistiche
In controtendenza con il dato complessivo, che evidenzia una flessione del 2,4%, in ascesa la provincia di Trento, le regioni Calabria e Lombardia, e i soggetti non residenti

Terzo report dell’anno, pubblicato sul sito del dipartimento delle Finanze, per dar conto delle partite Iva aperte nel trimestre luglio-settembre 2018. Come di consueto, l’analisi suddivide i dati per natura giuridica, territorio, settore produttivo e caratteristiche anagrafiche. Complessivamente, 95.563 le new entry nel periodo esaminato.

Iva non versata, poi saldata:
è reato non punibile, ma reato

Giurisprudenza
Il pagamento integrale del debito tributario non è una giustificazione idonea a eliminare l’illiceità o l’antigiuridicità della condotta e, quindi, a escludere la configurabilità del delitto

immagine generica illustrativa
In caso di omesso versamento dell’Iva, il pagamento dell’intero debito tributario costituisce una semplice causa di non punibilità. Non ha alcuna rilevanza penale il preventivo accordo con l’Agenzia delle entrate per il pagamento rateale del debito. È quanto chiarito dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 48375 del 24 ottobre 2018.

Dal mondo

Il Fisco nell’era del digitale:
Iota racconta le best practice

L’Organizzazione europea pubblica un report sul rapporto tra Amministrazioni tributarie e nuove tecnologie

iota digital
Assistenti virtuali, servizi online personalizzati, e-fattura, chatbot, sono alcuni degli strumenti messi in campo dai Paesi europei e illustrati nel report di Iota “Impact of digitalisation on the transformation of tax administration”.

Ue, riforma del pedaggio stradale:
conta la distanza, non il tempo

Notizie flash
Il nuovo progetto di riforma mira a introdurre una tariffazione simile a quella italiana

pedaggio
Chi più inquina, più paga. È questo il principio alla base del nuovo progetto di riforma dell’Unione Europea sul pedaggio stradale, che vuole introdurre una…

Dalle regioni

“Entrate in Internet” Speciale Casa
terzo ciclo di incontri dedicati

Emilia Romagna
In arrivo la 3° sequenza di appuntamenti per diffondere i servizi e le informazioni online sulle abitazioni

Favorire la diffusione della cultura fiscale intesa come partecipazione alla realizzazione e al funzionamento dei servizi pubblici attraverso l’adempimento dei doveri…

La posta

Portale “Fatture e Corrispettivi”

La procedura web del portale “Fatture e Corrispettivi” può essere utilizzata anche per emettere fatture elettroniche verso la Pa?

Avviso ai litiganti

Irpef. Accertamenti in rettifica:
ok alla “prova per presunzione”

Presuppone la possibilità logica di inferire, da un fatto noto e non controverso, il fatto da accertare, con conseguente onere di prova contraria a carico del contribuente

Altre rubriche

Rassegna stampa
Gazzetta Ufficiale
In Parlamento
La redazione di www.fiscooggi.it
via Cristoforo Colombo, 426 c/d – 00145 ROMA – Tel. +39 0650545100 – Fax +39 0650769796

Email: redazione@fiscooggi.it

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono riservate e confidenziali e ne vietata la diffusione in qualunque modo eseguita. Qualora Lei non fosse la persona a cui il presente messaggio destinato, La invitiamo gentilmente ad eliminarlo dopo averne dato tempestiva comunicazione al mittente e a non utilizzare in alcun caso il suo contenuto.
Qualsivoglia utilizzo non autorizzato di questo messaggio e dei suoi eventuali allegati espone il responsabile alle relative conseguenze civili e penali.

Cancellati dalla newsletter

[FiscoOggi newsletter] Sommario del 12 novembre 2018 ultima modifica: 2018-11-12T23:41:04+00:00 da Fisco Oggi

Hai ricevuto anche tu questa Newsletter? Cosa ne pensi?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.