[FiscoOggi newsletter] Sommario del 24 ottobre 2018

Sommario del 24 ottobre 2018

A regime ordinario, la cessione
di diritti volumetrici del Comune

Normativa e prassi
All’operazione devono essere applicati Registro proporzionale e ipo-catastali in misura fissa. L’agevolazione dell’articolo 32 del Dpr 601/1973 non ammette deroghe interpretative

Non gode dei benefici relativi alle imposte di registro, ipotecaria e catastale la cessione di diritti volumetrici effettuata dal Comune nei confronti di una società, in esecuzione della convenzione attuativa di un piano urbanistico. Si tratta di atto assimilabile al trasferimento di un diritto reale immobiliare (risoluzione 80/2018).

L’ammortamento dei treni moderni
con dichiarazione messa in servizio

Normativa e prassi
Dal documento rilasciato dall’ente per la sicurezza ferroviaria, infatti, è possibile desumere la distinzione tecnica sostanziale tra “elementi motore” ed “elementi trainanti”

Per individuare il corretto coefficiente di ammortamento dei convogli ferroviari di nuova generazione, in relazione alla parte “motrice” (10%) e al “materiale rotabile trainato” (7,5%), si deve fare riferimento alla dichiarazione di messa in servizio rilasciata dall’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie (principio di diritto 8/2018).

Un simil “giornale di fondo”
per i gestori dei ticket parcheggi

Normativa e prassi
Gli obblighi di registrazione ai fini fiscali sono gli stessi di quelli previsti per i soggetti che forniscono titoli di viaggio tramite l’utilizzo di apparecchi automatici

Il gestore del parcheggio, pur in assenza di un vero e proprio “giornale di fondo”, deve effettuare annotazioni analoghe a quelle che da questo deriverebbero, assumendo rilevanza qualunque documento, come il report di “scassettamento”, che consenta di giustificare i dati trascritti e la loro correttezza. È, in sintesi, il contenuto della risposta n. 48/2018.

Se la dichiarazione è congiunta,
l’obbligazione tributaria è solidale

Giurisprudenza
Si tratta di una libera scelta che comporta vantaggi ma anche rischi per il contribuente, che risponde anche delle vicende a cui può andare incontro l’altro componente della coppia

La moglie è responsabile solidale del debito contestato al marito co-dichiarante, anche se l’accertamento e la cartella sono stati notificati soltanto al coniuge. Non costituiscono causa di estraneità il regime di separazione, la cessazione del matrimonio, la rinuncia all’eredità, né che i redditi accertati siano proventi da reato (Cassazione, 24429/2018).

Dal mondo

Frodi Iva: dall’Ecofin di ottobre
reverse charge e più cooperazione

Inversione contabile generalizzata e un nuovo regolamento per ridurre l’evasione dell’imposta sul valore aggiunto

frodi iva
Mentre è in corso l’attuazione da parte dell’Ue di un nuovo sistema Iva “definitivo”, l’Ecofin ha deciso che il contrasto alle frodi Iva non può attendere ed ha previsto un meccanismo temporaneo di reverse charge e il rafforzamento della cooperazione amministrativa.
 

Cash in entrata e uscita dall’Ue.
Più trasparenza contro gli illeciti

Notizie flash
L’Ecofin rivede la normativa sull’obbligo di dichiarare in dogana il contante sopra i 10mila euro

riciclaggio denaro
Si rafforza il controllo sul denaro contante in entrata e in uscita dall’Unione europea. Nella seduta del 2 ottobre scorso l’Ecofin ha adottato un regolamento che…

La posta

Costruzione abitazione: mutuo cointestato

In caso di contitolarità, come va rileva il limite previsto per la detrazione degli interessi di un mutuo per la costruzione dell’abitazione principale?

Avviso ai litiganti

Fino a prova contraria, legittimo
l’accertamento con media semplice

Spetta al contribuente dimostrare con fatti concreti che il sistema utilizzato dall’ufficio per il calcolo del maggior reddito non rispecchia la sua situazione

Altre rubriche

Rassegna stampa
Gazzetta Ufficiale
In Parlamento
La redazione di www.fiscooggi.it
via Cristoforo Colombo, 426 c/d – 00145 ROMA – Tel. +39 0650545100 – Fax +39 0650769796

Email: redazione@fiscooggi.it

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono riservate e confidenziali e ne vietata la diffusione in qualunque modo eseguita. Qualora Lei non fosse la persona a cui il presente messaggio destinato, La invitiamo gentilmente ad eliminarlo dopo averne dato tempestiva comunicazione al mittente e a non utilizzare in alcun caso il suo contenuto.
Qualsivoglia utilizzo non autorizzato di questo messaggio e dei suoi eventuali allegati espone il responsabile alle relative conseguenze civili e penali.

Cancellati dalla newsletter

[FiscoOggi newsletter] Sommario del 24 ottobre 2018 ultima modifica: 2018-10-25T00:40:43+00:00 da Fisco Oggi

Hai ricevuto anche tu questa Newsletter? Cosa ne pensi?

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.